News

Torna alle news

IL RUOLO DELLA RUSSIA NEL NUOVO ORDINE MONDIALE

Il 2021 è iniziato con alcune vecchie e nuove sfide per Mosca: le conseguenze economiche e sulla salute della pandemia COVID-19, una nuova amministrazione negli Stati Uniti, sanzioni e prezzi del petrolio volatili e crisi politiche nel vicinato, dove stiamo assistendo a un'escalation si stallo sull'Ucraina. Allo stesso tempo, cresce la preoccupazione internazionale per la salute di Alexei Navalny, oggi in carcere, mentre il presidente Vladimir Putin ha sottoscritto trasformandoli in legge i risultati del referendum costituzionale dello scorso anno, che gli permettono di mantenere potenzialmente il potere fino al 2036. Quali altri fattori interni e internazionali influenzano il ruolo globale della Russia in questo nuovo ordine?


Speakers:
Aldo Ferrari, Head of Russia Caucasus and Central Asia Center, ISPI; Professor of History of the Russian Culture, University Ca’ Foscari Venice, Italy
Deborah Larson, Professor of Political Science, UCLA, USA
Paolo Magri, Executive Vice President, ISPI, Italy
Audrone Perkauskiene, Head of Russia, Eastern Partnership - Regional Cooperation and OSCE Division, European External Action Service (EEAS)
Feng Shaolei, Director, Centre for Russian Studies; Director, Centre for Co-development with Neighbouring Countries, East China Normal University, China
Dmitri Trenin, Director, Carnegie Moscow Center, Russia
Moderator:
Eleonora Tafuro Ambrosetti, Research Fellow, Russia Caucasus and Central Asia Center, ISPI, Italy

Registrati qui